21-22-23-24-25 Aprile Corsica

[nggallery ID=170]

 

… Richiesta Adesione Entro 27 Gennaio !

nei termini di adesione è  richiesto un acconto di 25 Euro a persona

Per aderire.. come sempre nel area commenti sotto.. ciaocorsica

Questa voce è stata pubblicata in Gite 2017. Contrassegna il permalink.

12 risposte a 21-22-23-24-25 Aprile Corsica

  1. Massimo scrive:

    Riassumendo :
    Ago Monica
    Lorenzo Annita
    Renato Maria Teresa
    Luigi Aurora

  2. lorenzo barulli scrive:

    io e Annita ci siamo

  3. ago scrive:

    Ago e Monica presenti
    stiamo già preparando i bauletti

  4. Marcello scrive:

    Ciao, ancora non sono iscritto, ma vorrei sapere il costo delle gite che proponete, la prima quella della corsica, siamo 3 moto.
    Grazie

  5. luigi scrive:

    aspettateci ci siamo anche noi…………… Luigi e Aurora

  6. Renato scrive:

    Eccoci ci siamo anche noi!
    Renato e Maria Teresa

  7. Renato scrive:

    Adesso Massimo mi Kazzia!
    Dovevo scrivere Renato e Maria Teresa, ma mi è venuto in mente solo Adesso!

  8. luigi scrive:

    Ciao Marcello
    Scusa il ritardo ma solo adesso mi sono apparsi tutti i commenti e le varie adesioni , per quanto riguarda i tuoi dubbi la spesa di navigazione and/rit. e di circa Euro 200 a persona mentre il pernottamento in Hotel camera matrimoniale con prima colazione si aggira circa euro 80.
    Spero di aver chiarito la situazione , gia da venerdi 27/01 sera inizieremo a fare le varie prenotazioni e le varie modalità .
    ciao ciao

  9. Raffaella scrive:

    Ciao a tutti! So di essere mooolto in ritardo,ma per caso c’è ancora possibilità di prenotare un posto per la Corsica?

    • Massimo scrive:

      Ciao Raffaella . Per partecipare alle nostre gite necessita essere iscritti al motoclub , quindi i soci possono aderire regolarmente.
      Nel caso non fossi iscritta ( io con i nomi sono un disastro / chiedo scusa nel caso tu appartenessi già al nostro gruppo. ) possiamo segnalarti un hotel e qualche indicazione che potrebbe esserti utile , ma dovresti procedere in modo autonomo , inoltre il termine di scadenza per l adesione in effetti è scaduto da
      parecchio, essendoci la neve di mezzo risulta essere un problema non da poco.
      Nel caso già non ci conoscessimo ti invitiamo e venirci a trovare un venerdì sera presso il bar del motoclub.
      A presto..

  10. ago scrive:

    oooohhhhhhh finalmente un po di curve. Dopo i retilinei del Veneto Palladiano ci siamo tuffati (si fa per dire) in una natura ancora molto selvaggia, dove girare una curva vuol dire trovarsi di fronte una mucca, un asinello, un cinghiale o un gregge di capre, che sta tranquillamente in mezzo alla strada, occhio anche ai camion che vanno come delle formula uno. Noi abbiamo viaggiato sulla parte ovest della Corsica, a parer mio la più bella, con le Calanque, una zona di rocce rosse con strade molto tortuose, dove andare veloce e non osservare la natura è un peccato. Abbiamo visitato appena scesi dalla nave, il famoso dito a nord dell’isola, percorrendo la D80, con vista su bellissime calette fino ad arrivare a San Florent, a seguire abbiamo percorso la T20 che con un tracciato montano bellissimo ed un asfalto nuovo ci ha portato a Corte, il centro dell’isola, dove abbiamo visitato il centro e la cittadella che domina tutta la vallata. Proseguendo sempre sulla T20 siamo arrivati ad Ajaccio, dove abbiamo pernottato all’ Auberge Acquella sulla strada per Bonifacio ( su Tripadvisor il commento della bella struttura). Il secondo giorno ci siamo recati appunto nella zona delle Calanque, percorrendo la D81 verso Piana, una strada da fare con telecamera sempre accesa e macchina fotografica sempre pronta, fino a Porto. Quindi abbiamo proseguito sulla nuovissima D81 (asfalto) fino a Calvi e proseguito a Ile Rousse per visitare il centro e il lungomare. Consiglio a chi non ha paura di rovinare le gomme e ammortizzatori di percorrere la D81 B, la vecchia strada che collega Calvi a Porto, in stato di abbandono ma molto panoramica. Il terzo giorno ci siamo diretti a Bonifacio percorrendo prima la D302 fino a Propriano dove abbiamo ammirato la bella baia con acqua limpidissima, poi la T40 fino a Bonifacio. A mio parere il borgo vecchio fortificato, arroccato sopra l’ingresso delle bocche e di uno spettacolo incredibile, le scogliere bianche di calcare ricordano vagamente quelle di Dover, che con il colore del blu del mare e il verde della macchia danno una sensazione bellissima del prodigio della natura. Via di ritorno verso Porto Vecchio, poi prendendo la D368 verso Zonza e la D420 abbiamo scoperto altri incredibili posti che vi invito a visitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *