8 ottobre – Colline dell Alto Monferrato

[nggallery ID=187]

Comau 9.15 partenza 9.30 !  Benzina e colazione fatta ! 

Questa voce è stata pubblicata in Gite 2017. Contrassegna il permalink.

5 risposte a 8 ottobre – Colline dell Alto Monferrato

  1. agostino scrive:

    AGOSTINO E MONICA PRESENTISSIMI SIAMO

  2. GIANLUIGI scrive:

    MARIELLA E GIANLUIGI PRESENTI

  3. Fabrizio scrive:

    Ci sono anch’io

  4. luigi scrive:

    luigi e aurora presenti

  5. ago scrive:

    Ma siamo sicuri della data????????
    Partiti dalla Comau come sempre, ci siamo diretti nella zona del Monferrato, terra di colline ricche di vigneti, castelli ricchi di storie e paesaggi ricchi di colori autunnali. Dopo un veloce trasferimento sulla tangenziale nord di Torino, ci siamo fermati a S.Raffaele Cimena per unirci ad altri soci residenti in zona. Abbiamo proseguito sulla sp 590 fino a Cavagnolo, una statale che costeggia il lato sud del fiume Po, quindi abbiamo svoltato a sx per prendere la sp 107 fino all’altezza del castello di Verrua Savoia che dall’alto domina la zona. Abbiamo poi continuato sulla sp1 ed sp 5 toccando alcuni paesi come Gabiano e il suo bellissimo castello, Cantavenna che domina la pianura, fino a sfiorare la centrale elettronucleare Enrico Fermi di Trino Vercellese. All’altezza di Camino imbocchiamo la sp 7 che sempre costeggiando il Po ci accompagna verso Pontestura e Coniolo Bricco fino a raggiungere la nostra meta di oggi, Casale Monferrato.
    Parcheggiate le moto nel grande parcheggio davanti al castello, ci siamo diretti verso la via Aurelio Saffi che ti conduce verso piazza Mazzini. Dopo una tappa caffè e alcuni scatti del gruppo ci siamo diretti a visitare il Duomo di S.Evasio, bello e particolare con le sue due torri campanarie, le colonne, e il soffitto blu con le stelle.
    Successivamente siamo ritornati verso le moto, ma ci siamo diretti all’interno del Castello dei Paleologi, un imponente struttura del XIV secolo in fase di ristrutturazione ma visitabile gratuitamente per ammirare alcune mostre di arte contemporanea.
    Fatto pranzo e visitato il grande mercato dell’antiquariato presente sulla piazza Castello, siamo partiti per il rientro. Si è scelto di fare alcune strade più verso sud, prendendo la sp 457 e la sp 42 siamo arrivati ad Ottiglio passando tra molti vigneti, che in questo periodo hanno tanti colori dal verde al giallo e il rosso. Proseguiamo ancora sulla sp 30b la sp 31 e la sp 19 per arrivare al Santuario Diocesano Madonna di Crea. Altra tappa d’obbligo per ammirare oltre il bellissimo panorama sulla pianura Padana il bellissimo Santuario eretto da S.Eusebio intorno al 350 d.c.
    Riprendiamo la sp 590 direzione Murisengo, quindi la sp3 e sp 34 per Montiglio e infine la sp 20 per Cocconato, tutto un saliscendi tra campi e vigneti. Ultime curve con la sp 18 per Tonengo e la sp 104 che a Lauriano ci riporta sulle sp 590 direzione Torino e Grugliasco.
    Era l’8 Ottobre ma la giornata era così bella e calda che sembrava fosse il 2 Giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *