Diano Marina 10 giugno 2013

Giornata non troppo bella alla partenza, previsione pioggia, ma si sa noi motociclisti siamo abituati alle intemperie.

partiti alle 9 di mattina con direzione Carmagnola-Fossano-Cuneo, arriviamo al col di tenda dopo circa un ora e trenta,

fortunatamente solo qualche goccia ci ha colpiti.

Entriamo in territorio francese seguendo la bellissima valle Roya, con il suo percorso sinuoso tra le pareti di roccia.

Arrivati nel paese di Tende, veniamo fermati da un gruppo di motociclisti della .F.F.M.C. (FEDERAZIONE FRANCESE MOTOCICLISTI IN COLLERA) di Nizza

che ci offrono un caffè (ottimo) e la possibilità di un trattamento da parte di un osteopata sotto un tendone. La tappa era offerta a tutti i motociclisti che passavano per la valle Roya, per sensibilizzare le persone sulle problematiche che affliggono i rapporti tra le federazioni e lo stato.

Proseguita la gita arriviamo a Ventimiglia e il sole anche se non troppo forte si mostra sopra di noi. Giunti a Diano Marina si pranza in un ristorantino sul mare, quindi passeggiata per digerire.

Verso le 16.30 qualche goccia di pioggia ci avvisa che è giunta l’ora di ripartire, imbocchiamo la ss 28 del colle di Nava e iniziamo la bella e tortuosissima salita, il problema però e che più si sale e più piove, arrivando sul colle sotto una fitta grandinata. Pausa per lasciare passare il peggio e si riparte verso il fondovalle, una volta arrivati a Ceva si imbocca l’autostrada e via verso casa, naturalmente sempre sotto la pioggia.

un grazie a Agostino-Luigi-Franco-Catello-Monica-Fabrizio.

DSCF3966

 

Questa voce è stata pubblicata in Gite 2013. Contrassegna il permalink.