Domenica 23 giugno Gran San Bernardo ed un laghetto non trovato

Tempo bello !  temperatura ideale per viaggiare … una manciata di moto  verso il Gran San Bernardo ,  percorso tutta statale facendo l’alternativa che da ivrea sbuca a Quincinetto .. poi statale per Aosta con tappa caffè come da copione fatti circa i primi 100 Km .  Ripartiamo…  tappa fontina  al solito posto dove generalmente ci si ferma al ritorno … poi  dritti al colle , dove ci attendeva una temperatura di 6.. 7 gradi , ma sopportabili ( se ben coperti )  ed il lago ancora tutto  ghiacciato ,  la neve ancora molto presente nonostante il periodo quindi il paesaggio direi molto gradevole . Ci prolunghiamo in swizzera verso il lago “lac de toules ” …. non trovato ( sinceramente lo ricordavo sulla statale , invece si doveva rientrare ad un certo punto  un pochino all’interno… pazienza ) , vista l’ora decidiamo di cercare un area adeguata per uno spuntino al sacco … l’area  è quel genere di cose che se non la cerchi ti accompagna per tutto il viaggio … ma è proprio quando la cerchi che l’area attrezzatta si fa desiderare.. comunque non molliamo ed arrivati quasi a martigny ne troviamo una … quindi sosta…  Peccato il vento  swizzero … si lamentano a trieste … ma forse se la giocano .. quindi un pranzetto veloce  e con temperatura compromessa dal ventaccio !!   Torniamo al Gran San Bernardo  dove la temperatura per assurdo è più gradevole  a confronto di dove abbiamo pranzato  , inizialmente in mezzo alle nuvole con paesaggio un po’ fantastico   e poi schiarita con cielo azzurro ! paesaggio direi ottimo grazie alla neve ancora in dose massiccia  !!  Piano piano.. ma non troppo ..  si rientra … zona Feletto Canavese ci attende un temporale , scampato grazie ad un distributore di benzina … ma non tutti i mali vengono per nuocere , erano probabilmente  anni che non  si vedeva un arcobaleno così intenso e duraturo … si è fatto guardare per parecchi minuti ed  in modo maestoso !  le foto fatte con la compatta non gli rendono giustizia ! … il temporale termina .. a questo punto baci ed abbracci con il solito augurio di rivederci presto per un nuovo motorio in buona  compagnia  !!!

[nggallery ID=63]

Questa voce è stata pubblicata in Gite 2013. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Domenica 23 giugno Gran San Bernardo ed un laghetto non trovato

  1. Fabrizio scrive:

    Suggestivo il San Bernardo col ghiaccio a fine giugno, mai visto prima.
    Contrariamente alle previsioni in Svizzera non ha piovuto, grazie al vento, che pero era bello freddo. Proseguendo verso Martigny, a soli 3 Km dalla piazzola dove abbiamo sostato, perchè la valle si apre e fa più caldo. Il lago è mappato su Google Earth, che ho consultato sabato sera. Purtroppo non ci siamo capiti quando ho spiegato la posizione, ma non ci siamo persi nulla perchè è una piccola diga incastonata nella gola sottostante la statale, con un bacino di 1 Km.
    Bello l’arcobaleno, avete trovato il paiolo con l’oro? 🙂
    Io al ritorno non ho preso acqua per fortuna, sole e nubi in alternanza. Questo il mio itinerario:
    Martigny, deviazione per Col de Forclaz – Chamonix – Albertville – St. Jean de Maurienne – Montcenis – Gruegliasc.
    Alla prossima. Brix.

  2. ago scrive:

    Complimenti bel giro..
    il colle s. Bernardo è sempre un piacere farlo, sempre che il tempo ti accompagni.
    Anche il giretto che ha fatto fabrizio non è male, circa 450 Km.
    Io invece ho passato la giornata lavorando. Non si può solo andare in moto.
    Boja faust!!!!!!!!!

    • Massimo... scrive:

      Resisti Ago… prima o poi questa pena l’avrai scontata !!
      Confermo è sempre un bel colpo d’occhio lassù !!

      ciao

    • Fabrizio scrive:

      È sempre così Ago: quando si potrebbe non si combina nulla, quando si vorrebbe non si può.

I commenti sono chiusi.