Capitolo 2 – Motofotografia digitale .. quale macchina scegliere per uso Motociclistico

Ciao a tutti … quando pensiamo a qualsiasi cosa per uso motociclistico … la prima cosa che viene in mente è la tascabilità /praticità / peso…  ed anche in ambito fotografico inevitabilmete la tascabilità non ha prezzo ! Al di là di come la posso pensare io ,  che per non rinunciare ad una certa qualità e creatività mi sono preso una rellex usata da portare in moto sistemandola o nel bauletto o a tracollo con una custodia veramente di forma fallica ed in qualche caso  vi garantisco imbarazzante… devo ammettere che per uso motociclistico la compatta o simile alla fine è sicuramente un buon compromesso . Le macchine esposte sotto sono soltanto rappresentative… non necessariamente quelle a cui riferirsi !

macchina-fotografica antica

Ma a questo punto per chi si vuole dilettare un po più che a livelli base… io consiglio ammesso che ci siano delle esigenze minime di qualità e creatività delle compatte un po’ evolute. Certo i prezzi variano molto da modelli base a modelli più performanti , ma ci sono anche delle soluzioni che alla fine nono sono poi così improponibili .

Il mercato offre molto oggi , ed i marchi principali se la giocano alla grande , commercialmente si sente di tutto … macchine che riconoscono il sorriso … strage di megapixel… impostazioni di modalità scene per tutti i gusti… e chisa cosa…

Canon-PowerShot-SX230-HS-01

 

In sostanza però una macchina fotografica deve essenzialmente essere di qualità  a livello di lente , avere un buon sensore , un buon microprocessore e soprattutto  pratica nei comandi . Non serve avere 20 Mega px su un sensore cosi piccolo … dove  i mega px litigano tra loro , 20Mega px forse su una Reflex full frame con un sensore 24 x 36… allora il discorso cambia , i mega px sono da anni principalmente un argomento commerciale … 10 mega PX per chi non stampa in grandi formati e soprattutto vede le foto a monitor sono tantissimi.

nikon colpix okLa  maggior parte di compatte offrono varie impostazioni che però per trovarle di volta in volta necesita cercarle nei vari menù , sapete meglio di me che in campo aperto con  luce forte ed una vista anche un po’ ridotta dagli anni che passano diventa molto difficile trovare quello che si cerca al volo.. e spesso quando si è pronti  per scattare si è perso il momento magico  per quella foto o comunque si perde la pazienza e ci si demotiva per la prossima occasione , quindi è molto importante avere dei comadi comodi per settaggi anche al volo… es. sovra/ sotto esporre … cambiare iso … settare priorità di tempi piuttosto che diaframmi ,  disattivare il flash al volo per non essere sgamati in qualche situazione … L’alternativa è avere una macchina fotografica che fa di tutto e di più e non sfruttarla perchè risulta complicata e priva di pulsantini che agevolano le impostazioni  al volo … allora abbiamo buttato via una parte di soldi per funzioni che non useremo… tanto vale utilizare una compatta base in automatico.( anche nel mondo reflex solo le più costose hanno molti pulsantini e selettori per impostazione al volo per evitare di  procedere tramite i menù )

Da qualche anno il compromeso tra le  comode compatte e le ingombranti reflex sono le “Bridge “,  ( fanno da ponte tra le compatte e le reflex )  queste sono discretamente compatte  e generalmente ancora tascabili e come utilizzo ed impostazioni si avicinano alle reflex , certo hanno sempre un sensore piccolo , e questo come tutte le compatte ne limita un po’ la creatività soptattutto per quanto riguarda l’effetto sfocato ad esempio per i primi piani dove bisognerebbe sfocare lo sfondo per isolareil soggetto ,   ma tutto non si può avere … sono fantastiche però  quando si vuole avere molta profondità di campo ( tutto a fuoco quello che c’è nella scena vicino e lontano   ) … I prezzi variano tra i 150 euro ed i 300 Euro , non aspettatevi in funzione di quanto spendete di vedere differenze strabilianti , questo perchè parliamio sempre di un sensore integrato piccolo , e quindi il rapporto di ingrandimento finale  tra il sensore della macchina  e quello della vostra foto sarà importante …più il sensore è grande meno devo ingrandire e quindi avrò meno perdite , questo è uno dei motovi principali  per cui a volte si sceglie nonostante gli ingombri di finire sulle Reflex.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Quindi al di la del marchio che preferite consiglio di scegliere una macchina buona ma pratica nei comandi… 10 Mega px di media sono più che suficenti , oltre non è detto che sia meglio…( oltre che le foto poi pesano in “megabit ” e necessita avere hard disk molto capienti  ( consiglio 2 hard disk , visto che si guastano a volte e perdereste tutte le vostre foto ))   la differenza la fa una buona lente ed un buon sensore , e ricordo che per fare una bella foto necessita la mano del fotografo… oltre una buona luce … una buona composizione ecc.. Lo zoom intorno ai 16 X è già molto spinto … oggi si trovano 20.. 25 X… tenete conto che un 16 X  sulle compatte corrisponde a circa un 300mm riferito alle vecchie macchine a pellicola… e per fare foto a mano libera con ottiche superiori a 300 mm non è facile fare foto non mosse o con micro mosso… comunque le macchine attuali hanno uno stabilizzatoredi immagine che aiuta discretamente , per rendere l’idea si fanno foto ad 1/60 di sec.  come con il risultato circa  come se usassimo 1/250 di sec.  , direi un buon risultato per limitare le foto mosse ..Ah.. lo zoom deve essere ottico non digitale ! se volete una certa qualità .

Filmati … che siano HD che siano Full Hd … andate tranquilli  ! parliamo sempre di alta definizione … e generalmente le compatte sonoottime per i filmati… certo è un attimo riempire la memoria con queste risoluzioni .

Le Mirrorless… se ne sente parlare… iniziano a vedersene,  sarà solo una moda ?Mah.. sono una nuova generazione … ma attenzione non sono vere e proprie reflex in termini di sensore( il sensore  come dimensioni è una via di mezzo tra compatta e reflex )  e spesso non tascabili causa obiettivi ingombranti… ed il prezzo è anche più salato di molte  reflex… ma il mondo è bello perchè vario…

Aggiornamento : il sensore e simile alle reflex  o identico nelle dimensioni , la qualità in effetti oggi è paragonabile a delle buone reflex , il costo ? di media 800 euro  !

Come si può vedere il corpo macchina è contenuto ma l’obiettivo discretamente ingombrante , il tutto non ingombrante come una reflex ma si è persa la tascabilità della compatta , come le reflex si possono sostituire gli obiettivi … a che prezzo..  e con adattatori spesso  si possono anche utilizzare gli obiettivi  delle reflex classiche .

Certo  per dimensioni sensore e qualità ottiche la qualità generale a confronto delle compatte sale.. ma sempre inferiore alle reflex.

nikon_j1

 

Amici Motofotografi … spero di avere fatto un po di chiarezza , considerate sempre che questi sono punti di vista discutibilissimi , in queste righe ho provato solo a chiarire  alcuni punti  i quali ritengo valga la pena di considerare per un eventuale acquisto  non troppo condizionati dalle forzature commerciali  ed in base all’utilizzo motociclistico …

Un saluto e buone foto a tutti…   Massimo

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

23 risposte a Capitolo 2 – Motofotografia digitale .. quale macchina scegliere per uso Motociclistico

  1. Thanks for any other wonderful post. Where else may anyone get that kind of info in such an ideal approach of writing? I have a presentation subsequent week, and I

    • Massimo scrive:

      hello, I’m not a professional, just place items for motorcycle clubs at the grassroots level .. I think you are on the Internet much more. hello

    • mcgrugliasco scrive:

      I’m glad you like them the items, no material to give you, the items are just a result of experience over the years, and have done a photography course in the past. hello

  2. Fabio scrive:

    Nooo, non ci credo, pure commenti internazionali… Forte!!!

  3. Massimo scrive:

    well, good navigation

  4. r4itt scrive:

    Really appreciate you sharing this blog article. Much obliged.

  5. Massimo scrive:

    Very well, are the basic information, but very useful, hello

  6. I’ve also been wondering about the very same issue personally recently. Happy to see another person on the same wavelength! Nice article.

  7. mcgrugliasco scrive:

    well .. I hope that the advice you can be useful .. hello

  8. Great, thanks for sharing this blog.Thanks Again. Will read on…

  9. mcgrugliasco scrive:

    good! good read!

  10. I loved your post.Thanks Again. Really Great.

  11. Nice post. I understand something more difficult on various blogs everyday. It’ll normally be stimulating to read content from other writers and practice somewhat something from their store. I’d prefer to use some using the content on my weblog no matter whether you don’t mind. Natually I’ll provide you with a link on your internet blog. Thanks for sharing. lululemon outlet http://carlgalvan.com/lululemon-yoga-pants/

  12. mcgrugliasco scrive:

    thank you, good vision!

  13. Wow! Thank you! I constantly needed to write on my website something like that. Can I include a portion of your post to my blog?

  14. I’m really enjoying the theme/design of your site.

I commenti sono chiusi.