2 maggio : Bereguardo ponte di barche -Vigevano – Ponte del Diavolo

[nggallery ID=252]

Ritrovo comau 9,00 partenza 9,15 pranzo al sacco 

Castelnuovo don bosco ,Moncalvo, Casale m.to ,Vigevano per pranzo
visita all’abbazia di Morimondo e si prosegue per il ponte di barche di 
Bereguardo, passaggio al paese di Scaldasole per ammirare il castello e infine visita alla chiesa del Diavolo poi rientro 
 
pdf : 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
JPG :
Questa voce è stata pubblicata in Gite 2021. Contrassegna il permalink.

4 risposte a 2 maggio : Bereguardo ponte di barche -Vigevano – Ponte del Diavolo

  1. Lorenzo scrive:

    Annita e Lorenzo Presenti

  2. Ettore Vago scrive:

    Ettore e Fiore presenti

  3. AGOSTINO CHIAVAZZA scrive:

    Monica e Ago presenti

  4. Agostino scrive:

    Pronti???? Viaaaa!!!!
    Finalmente si riparte con le nostre moto verso nuove destinazioni.
    Programma recuperato visto il fermo per pandemia.
    Partiti da Grugliasco ci dirigiamo verso le colline Torinesi dove facciamo la prima tappa caffè a Castelnuovo Don Bosco, proseguiamo affiancando la bella Basilica di Don Bosco e prendendo belle strade panoramiche sull’Astigiano e Monferrato arriviamo a Casale Monferrato. Da li l’itinerario si sviluppa in pianura fino ad arrivare a Vigevano in Lombardia dove ci fermiamo per la visita di questa bella cittadina di circa 62.000 abitanti. Merita di soffermarsi nella bella piazza Ducale voluta da Ludovico Sforza a fine 1400, quindi passare al Palazzo Ducale, dove potete visitare il museo della calzatura e collegarsi alla famosa strada coperta sempre voluta dal Duca Ludovico Sforza.
    Dopo un pranzo veloce ci dirigiamo in pochi chilometri a Morimondo, borgo tra i più belli d’Italia, per visitare l’Abbazia gotica cistercense fondata a fine 1100. Da questo punto inizia il ritorno verso casa, passando sulla sp 185 arriviamo al ponte di barche sul fiume Ticino, anche questo voluto secoli fa (1450) dagli Sforza per collegare i paesi di Bereguardo a Zerbolò. Proseguiamo ed arriviamo a Scaldasole dove ci fermiamo per ammirare il castello medioevale risalente al x secolo.
    Il tempo ora sta cambiando e dalla bella giornata di sole si sta passando ai temporali, siamo obbligati a cambiare itinerario e raggiungere in fretta l’autostrada ad Alessandria per tornare velocemente a casa evitando fortunatamente la pioggia torrenziale. Un ringraziamento a tutti i partecipanti della gita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *